ESEF - un nuovo obbligo per gli Emittenti di titoli nell'Unione europea

Nuovo formato per le relazioni annuali

ESEF o Formato Unico Europeo di Comunicazione (European Single Electronic Format) è un nuovo requisito relativo alla forma in cui saranno redatti i bilanci annuali delle società quotate in Borsa.

Il requisito riguarda tutti gli Emittenti dell'Unione europea i cui titoli sono stati ammessi alla negoziazione su un mercato regolamentato all’interno dell’UE; per Italia sono le società quotate in Borsa Italiana. 

L'App Comarch ESEF è uno strumento per la generazione di rendiconti finanziari conformi ai più recenti requisiti.

Iscriviti alla demo Listino prezzi Comarch ESEF

Che cosa comporta l'obbligo di comunicazione in ESEF?

1. Tutti i rendiconti annuali redatti dagli Emittenti saranno redatti e pubblicati nel formato XHTML. In tal modo si potrà leggere ogni tipo di rendiconto utilizzando un normale web browser.

2. I bilanci consolidati redatti in conformità ai Principi Internazionali d’Informativa Finanziaria (MSSF, ingl. IFRS) saranno marcati/taggati utilizzando il linguaggio dei tag XBRL:

  • La corretta visualizzazione delle relazioni in XBRL nel browser web sarà possibile grazie all'utilizzo della specifica standard Inline XBRL.
  • La tassonomia, ovvero il dizionario per la marcatura dei dati nelle relazioni per lo standard XBRL, si basa su MSSF.
  • A partire dal 1° gennaio 2020, gli elementi essenziali del bilancio (tutti gli elementi essenziali tranne le informazioni supplementari) saranno indicati in dettaglio. Dal gennaio 2022 in poi, le informazioni supplementari saranno marcate (ma già a livello collettivo).

Tipi di comunicazione secondo ESEF

Da quando è obbligatoria la comunicazione in ESEF?

ESEF si applicherà ai bilanci annuali a partire dal 2020. Ciò significa che le prime relazioni nella nuova forma saranno presentate all'inizio del 2021.

Non lasciatevi ingannare dalle tempistiche non immediate; non c'è molto tempo per prepararsi. Il livello di conoscenza e pratica dello standard XBRL è relativamente basso a causa della sua scarsa popolarità.

Silvio Panetta

Sales Director, Comarch SRL

Vantaggi derivanti dall'obbligo di comunicazione in ESEF

L'introduzione del Formato Unico Europeo per la Comunicazione offre una serie di vantaggi pluridimensionali che si basano principalmente sul miglioramento della comparabilità e dell'utilità delle informazioni finanziarie.

Per le società quotate

I vantaggi più importanti sono associati alla riduzione del numero di errori nei dati comunicati e, in una prospettiva di lungo termine, alla possibilità di analizzare i dati finanziari di altre società al fine di utilizzarli per scopi interni.

Per gli investitori

Questo gruppo avrà accesso a informazioni strutturate, ossia avrà la possibilità di elaborare in modo rapido e completo le informazioni finanziarie più rilevanti, aspetto fondamentale nell’ottica dei principi dell'analisi finanziaria (gli investitori potranno dedicare gran parte del tempo all'analisi stessa e non alla raccolta di dati).

Per le autorità di vigilanza

Durante la creazione del rendiconto in formato XBRL sono stati previsti diversi validatori che comunicano in tempo reale errori o commenti. Pertanto, una maggiore trasparenza dei dati e la capacità di analizzare rapidamente non solo le singole aziende, ma anche l'intero mercato dei capitali. L'unificazione della struttura di redazione dei bilanci da parte delle società quotate in Borsa favorirà una maggiore certezza riguardo alla correttezza dei dati.

Cosa significa XBRL nella pratica?


Il bilancio in XBRL consente di memorizzare i marker/dati di una voce selezionata di tale bilancio.

Ogni voce del bilancio può essere contrassegnata/taggata. Tale posizione può avere informazioni nascoste al suo interno, come ad esempio:

  • Voce della tassonomia IFRS (voce dal dizionario).
  • Periodo a cui il valore si riferisce
  • Valuta
  • Importo degli arrotondamenti (ad es. importo presentato in migliaia o milioni)
  • Nome del soggetto economico a cui tale dato si riferisce.
  • Comarch nei test internazionali ESEF

Guarda il webcast Comarch ESEF

Durante il webinar abbiamo parlato della nuova normativa ESEF e presentato l’applicazione Comarch ESEF. Guarda il video e scopri come realizzare facilmente un bilancio in XBRL

Comarch nei test internazionali ESEF

L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) è l'organismo responsabile dell'elaborazione di regolamenti per un formato uniforme di comunicazione elettronica nell'Unione europea. Nel 2017 ESMA ha eseguito dei test finalizzati alla valutazione pratica dei regolamenti in fase di elaborazione nell’ambito di ESEF. Sulla base delle analisi tratte dalle prove pratiche, ESMA ha perfezionato e portato a termine il progetto ESEF.

Uno dei 25 emittenti dell'Unione europea che hanno partecipato ai test era Comarch SA (le azioni di Comarch SA sono quotate alla Borsa di Varsavia). La partecipazione ai test ha permesso a Comarch di individuare i regolamenti e le linee guida riguardanti ESEF, che erano in fase di sviluppo all'epoca.

L'esperienza acquisita durante i test e l’ottima comunicazione tra i team di comunicazione finanziaria di Comarch e il team di produzione dei sistemi Comarch ERP ha permesso di costruire un progetto logico di una nuova App Comarch ESEF, il cui utilizzo contribuirà a soddisfare i nuovi requisiti di comunicazione da parte degli emittenti di tutta l'Unione europea.

Comarch S.A. renderà disponibile il bilancio per l’anno 2019 nel formato iXBRL creato nell'App Comarch ESEF un anno prima rispetto a quanto previsto dalla nuova normativa.

Ulteriori informazioni su ESEF sul sito web ESMA >
Test ESEF con la partecipazione di Comarch SA >

Scopri il listino prezzi dell'applicazione Comarch ESEF

Compila il modulo sottostane

Scopri di più sulla soluzione e richiedi una demo Comarch ESEF

* Campi obbligatori

Seleziona un paese

 

È richiesto il vostro consenso in base alle norme che regolano la distribuzione di comunicazioni commerciali non richieste e marketing diretto tramite e-mail per consentire ai nostri rappresentanti di contattarvi con un messaggio e-mail. In questo caso i vostri dati personali verranno trattati da aziende del gruppo Comarch sulla base dei loro legittimi interessi. Scopri di più sul trattamento dei dati personali da parte delle aziende del gruppo Comarch.

È richiesto il vostro consenso in base alle norme che regolano la distribuzione di comunicazioni commerciali non richieste e marketing diretto tramite e-mail per consentire ai nostri rappresentanti di contattarvi con un messaggio e-mail. In questo caso i vostri dati personali verranno trattati da aziende del gruppo Comarch sulla base dei loro legittimi interessi. Scopri di più sul trattamento dei dati personali da parte delle aziende del gruppo Comarch.

Sulla base di questo consenso, i vostri dati personali verranno trattati da aziende del gruppo Comarch per inviarvi una newsletter. Potete ritirare il vostro consenso in qualsiasi momento, ma ricordate che ciò non avrà alcun effetto sulla legalità del trattamento dei dati basata sul consenso prima del ritiro. Il vostro consenso viene richiesto soprattutto in base alle norme di protezione dei dati personali. Fornendo il vostro consenso, accettate di ricevere – tramite e-mail– comunicazioni commerciali non richieste e di marketing diretto contenute nella nostra newsletter. Scopri di più sul trattamento dei dati personali da parte delle aziende del gruppo Comarch. 

Inviando questo modulo, ci consentite l’accesso ai vostri dati personali. Informazioni su: Il trattamento dei vostri dati da parte di aziende del gruppo Comarch e i vostri diritti in materia di dati.