Un aggiornamento del software SAP è l’occasione perfetta per implementare un sistema EDI dedicato – F.I.L.A. S.p.A. sceglie Comarch

Fabbrica Italiana Lapis ed Affini (F.I.L.A. S.p.A.) figura fra i leader a livello mondiale nella produzione e commercializzazione di prodotti per colorare, disegnare, modellare, scrivere e dipingere. Ogni mese l’azienda scambia centinaia di tipologie di documenti con partner commerciali in tutto il mondo. Dopo aver sperimentato una solida crescita ed espansione del business, F.I.L.A. oggi è presente in 5 continenti con 35 filiali. L’unificazione dei sistemi informativi fra tutte le entità del gruppo è stata una naturale decisione di ottimizzazione dei processi. Per questo motivo, F.I.L.A. ha deciso di implementare il nuovo sistema SAP S/4 HANA in parallelo con una soluzione di scambio elettronico di documenti a livello globale.   

F.I.L.A. era alla ricerca di un sistema in grado di gestire lo scambio elettronico di documenti a livello internazionale. Da qui nasce la collaborazione con Comarch. In seguito a una serie di fusioni e acquisizioni, le soluzioni utilizzate erano molteplici e non sempre adatte a soddisfare tutte le esigenze dell’azienda. Pertanto, dopo aver unificato il sistema ERP implementando la versione armonizzata del gestionale SAP in tutte le branch del gruppo, F.I.L.A ha deciso di sostituire le diverse soluzioni locali per lo scambio di documenti in formato elettronico con un sistema globale che soddisfacesse gli elevati standard richiesti in ambito internazionale.

Implementare il sistema SAP e allo stesso tempo cambiare il sistema EDI si presentava come una grossa sfida. Abbiamo trovato in Comarch un partner in grado di accompagnarci lungo l’intero processo passo dopo passo. L’implementazione procede senza intoppi; il team di Comarch dimostra di comprendere appieno le nostre esigenze; tutto questo conferma la validità della nostra scelta. Oggi abbiamo a disposizione un sistema di ottima qualità che ci permette di scambiare documenti in modo automatico e di monitorare i flussi di documenti su base internazionale – afferma Emanuele Messina, CIO presso Fabbrica Italiana Lapis ed Affini.

La soluzione implementata in tutte le filiali del gruppo F.I.L.A. è Comarch EDI, una piattaforma B2B in Cloud che assicura uno scambio di documenti in formato elettronico rapido e affidabile con partner commericali in tutto il mondo, indipendentemente dalla loro maturità tecnologica. I benefici per il produttore si traducono in un miglioramento significativo dell’efficienza, un rapido accesso a dati strategici, un monitoraggio del traffico in tutte le aziende del gruppo.

Il progetto include anche l’utilizzo di Comarch e-Archive per l’archiviazione dei documenti elettronici in conformità con le normative nazionali e l’implementazione di Comarch e-Invoicing per permettere agli uffici in Italia di inviare fatture elettroniche attraverso il Sistema di Interscambio.     

Cambiare provider EDI è una sfida enorme, soprattutto se parliamo di un’azienda di grandi dimensioni come F.I.L.A. S.p.A. Il progetto attualmente comporta lo scambio di più di 200 000 documenti all’anno per aziende in Europa (Italia, Francia, Spagna, Germania, UK), in USA, Australia e Cina. Considerata la complessità del processo, l’esperienza internazionale di Comarch nella migrazione e on-boarding dei partner è stata di fondamentale importanza. Siamo contenti Comarch EDI si sia rivelata all’altezza delle aspettative del cliente. Il contratto è stato firmato nell’ottobre 2017 e le prime implementazioni sono state effettuate già a inizio 2018. La fine dell’implementazione è prevista per fine 2020 – aggiunge Silvio Panetta, Sales Director in Comarch Italia.

Fabbrica Italiana Lapis ed Affini (F.I.L.A. S.p.A.) è un produttore internazionale di articoli  per colorare, disegnare, modellare, scrivere e dipingere. L’azienda opera con 25 marchi tra cui, fra i più conosciuti, Giotto, Pongo, Das, Lyra, Canson, Maimeri, Daler & Rowney, Lukasz e Ticonderoga. F.I.L.A. è stata fondata a Firenze nel 1920. In seguito a una serie di acquisizioni, è attualmente presente in più di 150 Paesi.