Trasformazione dei Processi di Network Planning & Design

Cliente: E-Plus

(Ora di proprietà di Telefónica Germany)

Industria: Comunicazioni

La Soluzione Comprende: Comarch NGNP 

(Next Generation Network Planning)

 

 

Con 22.7 milioni di clienti, il gruppo E-Plus rappresenta il terzo più grande operatore Tedesco delle telecomunicazioni, confluendo dal 2000 nel gruppo Olandese KPN.

E-Plus group ha generato ricavi annuali per piu di 3 miliardi di euro (2011) e offre attualmente lavoro a piu di 4500 dipendenti in Germania.

Migliorare l’efficeinza dei processi di business e gestire i costi di rollout della rete sono problemi importanti per qualsiasi operatore mobile. E-Plus Germany ha scelto la soluzione Comarch Next Generation Network Planning (NGNP) insieme al supporto nei processi di ridesing per raggiungere questi risultati. 

f

Esigenze del business

 

Il principale obiettivo di E-Plus era quello di trasformare i processi e l’organizzazione. I processi di pianificazione e rollout utilizzati erano veramente complessi, con centinaia di workaround per operazioni semplici ma non supportate dai tool utilizzati. Comarch ed E-Plus, quindi, hanno cominciato a focalizzare la loro attenzione sulle necessità di definire nuovi processi, più snelli ed efficienti. E-Plus ha inoltre definito alcuni KPI per avere la certezza del ROI. Questi KPI includevano, tra gli altri, due obiettivi primari: migliorare l’efficeinza di planning e rollout del 50% e ridurre il time to market delle nuove tecnologie ad un massimo di 3-6 mesi. 

Il concetto

 

Il progetto è stato improntato ponendo al centro della trasformazione l’implementazione della piattaforma Comarch Next Generation Network Planning (NGNP), ponendo particolare attenzione al redesing ed alla semplificazione dei processi, step essenziale per la massimizzazione dell’efficienza. Questa tipologia di approccio a consentito di allineare le fasi del progetto alla nuova struttura dei processi, inclusi il design della nuova architettura IT e delle interfacce e la definizione delle priorità nei processi di migrazione.

L’idea portata avanti da Comarch è stata quella di definire uno stream, chiamato Business Transition, con due scopi principali: sviluppare nuovi processi senza tener conto della piattaforma utilizzata (per il Business Process Modeling sono stati utilizzati i modelli eTOM/ITIL come referenza e BPMN/EPC per la notazione) e creare una nuova architettura utilizzando i moduli standard di E-Plus e la soluzione Comarch NGNP. In effetti le due aree sono coesistite per tutta la durata del progetto. Per assicurare il ROI, inoltre, è stato utilizzato un modello Managed Services, il quale è stato esteso con una opzione di pagamento bonus-malus. 

 

Il progetto – trasformazione architettura e BPM

 

Il progetto di trasformazione OSS è cominciato con l’assessment dei processi di business relativi ai domini RAN, Transport e Core, quali ad esempio creazione di un nuovo sito, swap dei sistemi, integrazione di nuovi network element o device nella rete di trasporto. Sono stati documentati a livello logico tutti i processi di tutti i domini, senza tenere conto delle applicazioni in background. Questo approccio ha permesso di concentrarsi sugli step essenziali e necessari per la realizzazione del processo, mettendo da parte tutte le procedure inserite per ovviare alle mancanze dei tool utilizzati. La rimodellazione dei processi ha reso inoltre cruciale la realizzazione di alcuni cambiamenti nell’organizzazione aziendale.

Lo sforzo profuso nella definizione dei nuovi processi ha permesso ad E-Plus di raggiungere i KPI relative al planning e rollout che erano stati definiti in fase progettuale, senza considerare che i nuovi processi hanno permesso da quel momento in avanti di avere un migliore controllo del planning e rollout causando, di conseguenza, un miglioramento della qualità della rete. Tutti questi aspetti hanno quindi consentito ad E-Plus di migliorare la propria offerta di business. 

I risultati

 

RISULTATO 1: Ridurre la complessità dei processi di Network Planning e Desing. Ottimizzazione del numero dei processi da 110 a 65.

Una volta definiti i processi ad alto livello durante la fase “blueprint”, il processo di ottimizzazione “reale” è stato avviato. Dopo la business analysis, i 110 processi esistenti sono stati sostituiti con 65 nuovi processi per il planning delle reti RAN, transport e core. I nuovi processi hanno permesso di definire chiari limiti tra le varie fasi del planning e di gestire in maniera automatica i dati, assicurando ad E-Plus il vantaggio di poter introdurre in maniera flessibile vari scenari di outsourcing e semplicità di adattamento ai partner grazie alle interfacce di inventory e BPM (ad esempio per il rollout). 

 

 

RISULTATO 2: Semplificare e standardizzare l’achitettura NGOSS.

La trasformazione dell’architettura IT è stata pianificata come passo successivo. Una serie di moduli esistenti sono stati uniti alla nuova architettura basandosi sul metodo due diligence, mantenendo comunque i moduli Network Inventory (per la gestione delle risorse) e OSS Process Management (per la gestione dei processi) di Comarch come cuore della soluzione. Le funzioni ridondanti, inoltre, sono state standardizzate ed infine migrate verso la piattaforma Comarch NGNP. 

RISULTATO 3: Miglioramento del Time-to-market. Ottimizzazione dei processi di integrazione.

I processi di integrazione della rete sono considerati cruciali per gli operatori mobile. Per orchestrare i cambiamenti di configurazioni, la maggior parte dei service provider utilizza ancora il cosidetto TOC (Turn on Cycle) process, il quale definisce un numero di cambiamenti che devono essere eseguiti in un lasso di tempo definito. I radio planners forniscono la configurazione di rete alla fine del TOC process, il che rende necessario l’update manuale
della configurazione nel sistema di gestione ogni giorno e ad ogni integrazione. Questo aumenta chiaramente il rischio di errori di configurazione e richiede che la consistenza di quest’ultima venga verificata da uno o differenti operatori. Alcuni errori, inoltre, possono essere riconosciuti ed identificati tramite drive test o a causa di lamentele della clientela. La soluzione proposta per E-Plus è basata su un processo semplificato di network integration e su tool capaci di supportare il processo stesso, in grado di identificare tutte le integrazioni che avvengono in un determinato lasso di tempo e di dividere l’operation in physical integration e ottimizzazione.

RISULTATO 4: Migliorare del 50% l’efficienza dei processi di business. Riduzione degli errori di configurazione della rete.

Il lancio delle prime due fasi del progetto ha dimostrato che il target di migliorare del 50% l’efficienza rappresenta un obiettivo realistico e verrà ragiunto. A tal scopo, un gran quantità di know-how è stato inserito nel sistema di OSS Process Management offerto da Comarch, aumentando di fatto il livello di automatizzazione. Grazie all’adozione di una archietettura centralizzata, inoltre, non è più necessario inserire piu volte gli stessi dati o trasferire questi ultimi da una piattaforma all’altra. L’automazione dei processi e la centralizzazione dei dati ha permesso di ridurre il numero di errori di configurazione in rete, migliorando ancora di piu l’efficienza. Questo obiettivo è stato raggiunto riducendo il numero di applicazioni e di interfacce interne, sostituite da nuove interfacce standardizzate, semplici e moderne.

RISULTATO 5: Integrazione tra Network Infrastructure Outsourcing ed E-Plus Network Planning & Design Policy.

La piattaforma Comarch NGNP è in grado di supportare i processi di network rollout in maniera end-to-end. Fasi specifiche del processo sono standardizzate basandosi sulle line guida dettate da NGMN (Next Generation Mobile Networks Alliance) e dagli standard TMF ed eTOM. Ogni fase viene anche consegnata con una interfaccia standard di integrazione o con l’accesso alle applicazioni di E-Plus, nelle quali è semplice aggiungere nuovi partner per il rollout. Il processo specifica ruoli e responsabilità ben definiti, permettendo ai planner di E-Plus di gestire e tracciare autonomamente la realizzazione dei progetti di rollout.

Vuoi saperne di più?

Contattaci e ti aiuteremo a trovare la soluzione fatta apposta per te