Trasformazione dei Processi di Network Planning & Design


Cliente: E-Plus Gruppe, Germania
                 (ora di proprietà di Telefónica Germany)
 
Industria: Comunicazioni
 
Prodotti e servizi Comarch:
Comarch NGNP (Next Generation Network Planning)

Con 22.7 milioni di clienti, il gruppo E-Plus rappresenta il terzo più grande operatore Tedesco delle telecomunicazioni, confluendo dal 2000 nel gruppo Olandese KPN.

E-Plus group ha generato ricavi annuali per piu di 3 miliardi di euro (2011) e offre attualmente lavoro a piu di 4500 dipendenti in Germania.

Il concetto

Il progetto è stato improntato ponendo al centro della trasformazione l’implementazione della piattaforma Comarch Next Generation Network Planning (NGNP), ponendo particolare attenzione al redesing ed alla semplificazione dei processi, step essenziale per la massimizzazione dell’efficienza. Questa tipologia di approccio a consentito di allineare le fasi del progetto alla nuova struttura dei processi, inclusi il design della nuova architettura IT e delle interfacce e la definizione delle priorità nei processi di migrazione.

L’idea portata avanti da Comarch è stata quella di definire uno stream, chiamato Business Transition, con due scopi principali: sviluppare nuovi processi senza tener conto della piattaforma utilizzata (per il Business Process Modeling sono stati utilizzati i modelli eTOM/ITIL come referenza e BPMN/EPC per la notazione) e creare una nuova architettura utilizzando i moduli standard di E-Plus e la soluzione Comarch NGNP. In effetti le due aree sono coesistite per tutta la durata del progetto. Per assicurare il ROI, inoltre, è stato utilizzato un modello Managed Services, il quale è stato esteso con una opzione di pagamento bonus-malus. 

I risultati

RISULTATO 3: Miglioramento del Time-to-market. Ottimizzazione dei processi di integrazione.

I processi di integrazione della rete sono considerati cruciali per gli operatori mobile. Per orchestrare i cambiamenti di configurazioni, la maggior parte dei service provider utilizza ancora il cosidetto TOC (Turn on Cycle) process, il quale definisce un numero di cambiamenti che devono essere eseguiti in un lasso di tempo definito. I radio planners forniscono la configurazione di rete alla fine del TOC process, il che rende necessario l’update manuale della configurazione nel sistema di gestione ogni giorno e ad ogni integrazione. Questo aumenta chiaramente il rischio di errori di configurazione e richiede che la consistenza di quest’ultima venga verificata da uno o differenti operatori. Alcuni errori, inoltre, possono essere riconosciuti ed identificati tramite drive test o a causa di lamentele della clientela. La soluzione proposta per E-Plus è basata su un processo semplificato di network integration e su tool capaci di supportare il processo stesso, in grado di identificare tutte le integrazioni che avvengono in un determinato lasso di tempo e di dividere l’operation in physical integration e ottimizzazione.

Vuoi saperne di più?

Contattaci per maggiori informazioni!